▸ ▹post online ogni venerdì h.16:00! ◂ ◃

venerdì 23 marzo 2018

HelloWaffle - review

Ciao ragazze bentornate sul blog! Oggi nuova review di alcuni prodotti che mi sono stati inviati da una piccola azienda in crecita che credo molte di voi non conosceranno, ma che sono lusingata di introdurvi perchè io personalmente ne sono rimasta molto sorpresa: sto parlando di Hello Waffle, brand statunitense di prodotti fatti a mano con formule originali ed uniche, vegan e crualty free. I prodotti che potrete rovare sono principalmente prodotti occhi e viso in polvere libera e prodotti labbra, alcuni realizzati dallo stesso brand, altri da Howl Cosmetics, azienda vegana handmade con la quale Hello Waffle si è unita per espandersi più velocemente.
La ragazza con cui ho parlato mi ha presentato una novità del brand: la box mensile.
A me è stata inviata la Box di Gennaio, ispirata alla cultura horror e pop ed in particolare ad una fiaba: Phantom Tollbooth dell'autore Norton Juster (Il castello magico) . Nella lettera che accompagna la box c'è ance la trama del libro, ve la lascio alla fine del post!
CONTENUTO DELLA BOX
La box contiene al suo interno 6 prodotti:
Tock Ticks - ombretto in polvere libera in full size - color crema con una punta di pesca super brillante. E' vegano e Lip Safe, quindi può essere utilizzato anche sopra ad un rossetto. Io l'ho utilizzato come illuminante e se vi piace l'effetto super luminoso, vi assicuro che illuminante come questo non lo trovate altrove.
Sunrise Simphony - il secondo ombretto full size della box, anche questo vegano e Lip Safe, è un oro rosa metallizzato / bronzo, anche questo super brillante

Humble Humbug - l'ultimo ombretto della box, questa volta in mini size. Il colore è un mattone rosato caldo, con riflessi freddi (blu/verdi). Anche questo vegano ma NON Lip Safe.
Faintly Macabre - L'unico illuminante della box (non contando il primo ombretto ovviamente 😏) della collezione Apocalyptic Beauty. Questo colore è pazzesco, di base un beige molto chiaro con dei riflessi ASSURDI verdi. Il risultato è davvero bellissimo ed anche questo è molto luminoso, ma decisamente più paticolare del primo. Vegano e Lip Safe (questo non vedo l'ora di usarlo come top sulle labbra!)
Rhyme and Reason - blush tendente molto al marrone con dei leggeri riflessi rosa, essendo scuro per me ho deciso di utilizzarlo per il contouring e lo adoro! E' molto pigmentato, ne basta pochissimo! Vegan e Lip Safe
Castle in the air - l'ultimo prodotto sarebbe un balsamo labbra in stick anche questo vegano, ma purtroppo lo stick non si tira fuori e quindi non ho avuto modo di testarlo.

CONSIDERAZIONI FINALI
A me è piaciuto tutto tantissimo, nonostante non sia una grande amante dei prodotti in polvere libera perchè li trovo estremamente scomodi sono prodotti talmente belli e particolare che per quanto mi riguarda non hanno eguali, specialmente Tock Ticks e Faintly Macabre. La qualità è ottima, si lavorano benissimo e niente, li amo! Ma soprattutto sono sicura rimarreste sorpresa dai prezzi dei prodotti... Curiose? Cliccate i bottone qui sotto e andate a scoprire tutto!
Clicca e vai allo SHOP!
_______________________________________________________________
Spero che il post vi sia piaciuto, vi aspetto al prossimo post

Per la trama del libro clicca su "continua a leggere"


TRAMA- 
IL CASTELLO MAGICO
Milo è un ragazzino annoiato, non trova mai nulla che lo diverta, nulla per cui valga la pena d'impegnarsi, niente che lo incuriosisca. Un bel giorno compare magicamente in camera sua un casello magico e, dal momento che non ha niente di meglio da fare, prende una macchinina giocattolo, ci monta sopra, paga il biglietto ed entra nel fantastico mondo di Oltremondo. E così comincia un viaggio fantastico, in cui Milo trova un compagno di avventure molto particolare: Tock, un cane-orologio. I due fanno amicizia e si mettono in viaggio insieme. Giunti a Dizionopoli, una delle due capitali del Regno d'Ingegno, Milo e Tock si trovano davanti a un mondo in cui solo le parole contano. C'è un mercato dove si vendono parole, lettere e suoni, un fanfarone che parla usando sempre paroloni, e sempre a sproposito. Mentre sono al mercato, Milo e Tock si ritrovano in mezzo a una rissa e vengono arrestati da un assurdo agente di polizia, che è al tempo stesso giudice, giuria e guardia carceraria. Mentre sono in carcere, Milo e il suo amico vengono informati dalla "Strega non tanto cattiva" circa il passato del Regno d'Ingegno: un tempo c'era un unico re che governava su tutte queste terre. Quando i due figli gli successero, nacque tra loro una disputa se fossero più importanti i numeri o le parole. Non trovandosi d'accordo, nel Regno iniziò un'epoca di Discordia che culminò con l'esilio delle due principesse.

Nessun commento:

Posta un commento