▸ ▹post online ogni venerdì h.16:00! ◂ ◃

giovedì 21 dicembre 2017

Après ski Glow face palette BECCA







Ciao a tutte ragazze e benvenute nella recensione della tanto chiacchierata Après Ski Glow Face Palette di Becca, una palette contenente sei illuminanti viso, arrivata da poco negli Store Sephora e on-line. Diciamo che in generale il brand in sé è una novità, relativamente parlando, degli Store Sephora, e tutte le beauty addicted conosceranno sicuramente questo brand per la magnificenza degli illuminanti. Io stessa, appena uscì Becca negli Store, mi fionda in negozio per provare i tanto chiacchierati illuminanti e ne rimasi davvero estasiata per la pigmentazione, la luminosità, la texture estremamente setosa e quasi cremosa al tatto: a mio parere pochi sono gli illuminati che possono competere con illuminanti di Becca. 




Ma come conosciamo tutti le loro caratteristiche, conosciamo benissimo anche il loro prezzo che non è dei più economici: si parla infatti di 40 € per un illuminante. Per carità, per la qualità del prodotto sicuramente vale quei soldi, ma non tutti hanno la possibilità di acquistarli. Chiuso questo cappello introduttivo, qualcuna di voi sicuramente saprà che in occasione del periodo invernale è uscita una palette di illuminanti, la APRES SKI GLOW per l’appunto, contenente ben sei polveri illuminanti al prezzo di circa 50 €: ovviamente le cialde sono più piccole rispetto agli illuminati singoli, ma credo che sia comunque un buon prezzo visti gli standard del brand.
Ma la domanda di oggi è: CONVIENE DAVVERO?
Come già detto altre 250 volte prima di ora, la palette contiene al suo interno 6 polveri illuminanti per il viso:
  • Rose Quartz : illuminate rosa pesca con riflessi dorati
  • Icicle : illuminante ghiaccio, base bianca con riflessi azzurri
  • Winter berry : blush, base opaca rosa fragola con glitter oro 
  • Blushed Copper : la paletta lo indica come un blush, ma dato il colore io lo considererei più un bronzer, bronzo caldo metallizzato 
  • Opal : illuminante, lo definirei un oro freddo, forse con una leggera punta di rosa
  • Bronzed Bondi : Bronzer, base matte marrone caldo con micro perlescenze dorate.

Quindi, di illuminante effettivi ce ne sono solamente tre, il restante delle cialde sono blush o bronzer, ma comunque molto molto luminosi: io personalmente sono dell’idea che l’unica cosa luminosa della base viso debba essere proprio illuminante, il restante delle polveri per il contouring deve essere rigorosamente opaco. Essendo poi colori troppo scuri o “power” per utilizzarli come illuminante, almeno nel mio caso rimarrebbero (anzi, rimarranno) inutilizzati.
I colori dei bronzer sono infatti troppo scuri per essere adattati come illuminanti, il blush invece lo utilizzerei senza però utilizzare poi l’illuminante, visto che è già luminoso di suo.
Per quanto riguarda gli illuminanti Rose Quartz, Icicle, Opal sono davvero bellissimi, super luminosi, ma sinceramente la texture l’ho trovata diversa rispetto agli illuminanti singoli: la texture infatti è un po’ più “secca”, ma la resa è comunque bellissima.
Quindi, vale la pena?
Per chi utilizza anche blush e bronzer illuminanti/luminosi è sicuramente una Palette da avere, per chi, come me, è dell’idea che blush e bronzer debbano essere esclusivamente opachi si può comunque trovare il modo di utilizzarli come ombretti, poiché resta il fatto che sono tutti colori splendidi dalla resa altrettanto splendida (guardate Blushed copper!)
_____________________________________________________
Approvo l’acquisto di questo prodotto, se con il 20% di sconto tanto meglio!

Spero questo post possa esservi stato utile, a presto e buon Natale 🎄

Nessun commento:

Posta un commento